Torta Dobos ricetta originale e storia del dolce simbolo di Budapest


torta dobos ricetta

Considerato uno dei dolci più buoni creati nel 19° secolo, la Torta Dobos o Dobos Torte fu inventata da un famoso pasticcere ungherese Jozsef C. Dobos nel 1884. Scopriamo insieme la sua storia e la ricetta originale!

Torta Dobos: la storia




Questa torta è simbolo della capitale ungherese, infatti il pasticcere Dobos aveva un famoso negozio di pasticceria a Budapest dove preparava sempre nuove prelibatezze per i suoi clienti.

Il negozio del pasticcere era conosciuto, non solo per i suoi dolci, ma anche perché in un periodo in cui il trasporto di alimenti da un posto all’altro era difficile, all’interno della bottega era invece possibile trovare diversi vini e formaggi importati. Il suo alto profilo a livello nazionale e internazionale, portava il pasticcere ad essere molto conosciuto non solo in Ungheria, ma anche all’estero grazie alla sua partecipazione a diverse mostre culinarie ed enogastronomiche.

Proprio grazie alla fama del pasticcere e della sua bottega, quando ideo il dolce e gli diede il suo nome anche questo divenne in poco tempo famoso e conosciuto anche all’estero. Infatti, Dobos aveva portato con sé la ricetta in diversi viaggi esplorativi, e poco dopo la espose anche alla National General Exhibition di Budapest nel 1885, e successivamente lo propose nel suo negozio.

La bontà e particolarità del dolce, fece si che questo arrivasse in poco tempo anche a palazzo, infatti divenne la torta preferita dell’Imperatore e dell’Imperatrice di Ungheria. Dopo l’interesse dei reali, furono sempre più a chiedergli la ricetta, ma il pasticcerie si rifiutò più volte di divulgarla o dare la licenza della ricetta.

Infatti, invece di dare la ricetta ai pasticceri delle grandi capitali europee, Dobos andava in tournée e insegnava personalmente città dopo città come preparare il dolce. Grazie a questo suo tour, riuscì a introdurre la Torta Dobos nelle principali capitali europee.

Infine, ai primi del ‘900 ormai pronto per ritirarsi a vita privata, decise finalmente di consegnare la ricetta non solo a pochi eletti, ma la consegno alla Camera dell’Industria dei confettieri e panettieri di Budapest, dando libero accesso a tutti i membri di utilizzare la ricetta.

La torta Dobos, oggi si trova principalmente a Budapest, ma sono diverse le pasticcerie europee di alto livello che ogni tanto la presentano ancora in menù. Ma come si prepara la torta Dobos?

Dato che non è più un segreto, possiamo divulgarla tranquillamente 😛 Vediamo insieme la ricetta originale della Dobos Torte!

Torta Dobos ricetta originale

torta dobos ricetta

Il dolce in sè non è complesso da fare, ma più che altro prevede una preparazione molto lunga. Infatti il dolce presenta 7 dischi di pasta da cuocere uno alla volta e non bisogna mai tagliarli. La ricetta di ogni disco di pasta è una specie di pasta biscotto, ma con l’aggiunta del burro. Al centro di ogni strato di pasta va aggiunta una crema al cioccolato creata con una base di ganache, e infine sull’ultimo disco di pasta si versa il caramello per dare crocantezza alla parte superiore.

Ingredienti per 7 basi

7 uova

120 gr. di burro

100 gr.di farina

80 gr. di fecola di patate

210 gr. di zucchero vanigliato

Ingredienti per la crema al cioccolato

500 gr. di cioccolato fondente

200 gr. di panna

300 gr. di burro

300 g. di zucchero vanigliato

50 gr. di cacao in polvere

4 tuorli d’uovo

Per la glassa al caramello

200 gr. di zucchero

80 gr. di acqua

Preparazione

Per preparare la torta, la prima cosa da fare sono le basi. Inizia a separare il bianco dal rosso delle uova, il bianco dev’essere montato a neve, mentre le uova vanno lavorate con lo zucchero vanigliato e poi con il burro, puoi usare il robot da cucina per ottenere un effetto più omogeneo. Adesso, provvedi a mettere la farina e la fecola di patate con un setaccio all’interno del composto di uova, burro e zucchero. Dopo di ché, miscela il tutto con i bianchi montati a neve. Questi devono essere inglobati pian piano nell’impasto sino a ottenere un composto morbido, liscio e spumoso.

Per cuocere separatamente ogni disco dovrai creare 7 dischi di carta da forno in teglie da 22 cm. Adesso devi iniziare a cuocere i dischi ad uno a uno, in forno a 180 gradi, statico, per 12 minuti.

torta dobos ricetta

Cotti tutti i pan di spagna, lasciali raffreddare sul tavolo. Adesso, bisogna fare la crema. Quindi prendi la panna e mettila in un pentolino a bagno maria. Aggiungi il cioccolato fondente, e lascia disciogliere il tutto. A parte invece, devi sbattere i rossi d’uovo con lo zucchero e con il burro fuso, infine appena si raffredda la ganache, mescola il tutto insieme e metti la crema nel frigo.

Dopo che i pan di spagna e la crema sono pronti, inizia ad assemblarli, dunque prendi il primo disco e farciscilo con la crema e così via, sino al 6 disco, infatti poi sopra questo dovrai porre  la crema, mentre il settimo disco bisogna tenerlo da parte per renderlo caramelloso.

Ora devi fare il caramello, metti un pentolino a bagno maria e lascia che l’acqua e lo zucchero formino una sostanza collosa e brunita. Attenzione a non bruciarlo, e sopratutto a non assaggiarlo o toccarlo, se non vuoi farti venire un’ustione di primo grado.

torta dobos ricetta

Una volta pronto, lo devi versare caldo sul settimo strato, e uniformarlo con una spatola. Prima che diventi croccante con un coltello imburrato, lo devi tagliare in 12 fette prima che si indurisca. Dopo averlo tagliato in varie fette, successivamente mettile sull’ultimo strato di crema della torta.

Infine, per glassare l’esterno della torta usa la crema del ripieno e infine, metti delle nocciole tritate su tutta la parte esterna della torta.

Adesso, lasciala riposare in frigo, e infine, servine una fetta ai tuoi ospiti!

Buon appetito!


Summary
Torta Dobos ricetta originale e storia del dolce simbolo di Budapest
Article Name
Torta Dobos ricetta originale e storia del dolce simbolo di Budapest
Description
La torta Dobos è un dolce simbolo di Budapest e delle sua storia pasticcera. Scopriamo insieme qual è la sua storia e la ricetta originale
Author
Previous Cocktail estivi, la ricetta della Piña Colada e gli anni Ottanta a Milano
Next Cosa mangiare a Praga: 8 piatti caratteristici da non perdere

14 Comments

  1. agosto 13, 2018
    Rispondi

    non conoscevo questa torta, ma se l’hai fatta tu i miei super complimenti sembra di pasticceria!

  2. agosto 17, 2018
    Rispondi

    Brava Silvia! Complimenti per l’opera di pasticceria! Non l’ho mai mangiata, nemmeno a Budapest, non sono una grande frequentatrice di pasticcerie per la verità ma sembra davvero buona.

  3. agosto 17, 2018
    Rispondi

    Questa sera abbiamo una cena tra amici e abbiamo deciso di sperimentare la tua ricetta!!! Leggendo il tuo post sembra facile ora ci mettiamo al lavoro e vediamo se siamo brave come te ! Grazie

  4. agosto 17, 2018
    Rispondi

    Conoscevo la torta, ma non la sua storia. Ora è diventata più buona e soprattutto più interessante!

  5. agosto 17, 2018
    Rispondi

    Che buona! Voglio mangiarla subito! Non penso che riuscirei a replicarla ma ci proverò

  6. agosto 17, 2018
    Rispondi

    Non conoscevo questo dolce, sembra davvero molto buono!
    Mi hai fatto venire l’acquolina…

  7. agosto 18, 2018
    Rispondi

    mmmm, che torta fantastica. Adoro il caramello e credo che mi piacerebbe proprio assaggiarla. Interessante la sua storia. So per certo, invece, che non sarò mai in grado di prepararla. Mi toccherà andare ad assaggiarla sul posto. 😉

  8. agosto 18, 2018
    Rispondi

    Particolare la storia di questo dolce. Purtroppo una pasticciona come me non sarà mai in grado di replicarla. Peccato perchè deve essere una squisitezza =)

  9. Zelda
    agosto 18, 2018
    Rispondi

    Curiosissima la storia, intanto provvedo a provar la ricetta. Mi ispira moltissimo come dolce.

  10. Gia
    agosto 19, 2018
    Rispondi

    Bella la ricetta ma soprattutto interessante la nota storica! Grazie

  11. Martina Bressan
    agosto 19, 2018
    Rispondi

    Io non sono ancora stata a Budapest ma mio marito si e si era innamorato propri di questa torta! Adesso che ho la ricetta posso provare a cimentarmi!

  12. michele
    agosto 20, 2018
    Rispondi

    La storia è interessante, però per colpa tua sono ingrassato solo guardando la foto della torta 🙂 Non l’ho mai assaggiata però deve essere veramente buona.

  13. Federica
    agosto 20, 2018
    Rispondi

    Che bontà devo provare a farla.. Deve essere ottima.
    Ti farø sapere

  14. agosto 21, 2018
    Rispondi

    Adoro la torta dobos un grande classico della pasticceria,lo dico sempre che la devo fare,mi salvo la tua ricetta!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *