Saltimbocca alla romana: storia e ricetta originale di un piatto tradizionale!


saltimbocca alla romana

L’altro giorno dopo diverso tempo ho preso in mano nuovamente il libro di Pellegrino Artusi. Sono certa che tutte le vostre mamme ne hanno uno! Anche la mia lo ha!

Il libro dell’Artusi è una guida culinaria unica, all’interno di questo è possibile trovare le principali ricette regionali italiane, si parte dagli antipasti e si arriva ai dolci. Il libro ha l’odore della carta ingiallita nel tempo, la copertina è spessa e si mantiene bene, all’interno c’è ancora la saggezza e la conoscenza del suo autore.

Sfogliando questo libro mi sono imbattuta nella ricetta dei saltimbocca alla romana. Li conoscevo già, li ho mangiati e assaporati varie volte, anche nelle trattorie nei dintorni di Roma.

Eppure leggere questa ricetta mi ha fatto venire voglia di prepararli di nuovo e di riportarvi la ricetta originale dei saltimbocca alla romana!

Se non avete la guida dell’Artusi, fate come me, acquistatene una copia! Certo preferisco “rubare” il libro a mia madre, ma mi ha fatto notare che anche lei ne ha bisogno. Quindi ho dovuto comprare la mia copia su Amazon! Comunque mi è costata solo 5,90 su Amazon con copertina flessibile, non è stato un grande investimento! 😀

Dimenticavo il libro è: La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene di Pellegrino Artusi.

Saltimbocca alla romana la storia breve

Molti piatti non hanno un origine specifica, sono il tempo e la storia che spesso fanno sì che un piatto divenga il simbolo di una città o di una regione. L’Italia è tra i paesi più noti per la sua cucina e per le innumerevoli varietà regionali che identificano un popolo e una cultura specifica. 

Oggi viviamo in un mondo in cui anche la cucina si è globalizzata, e noi stessi, non mangiamo più solo le cose che rappresentano le nostre tradizioni, ma tendiamo a consumare anche piatti che esulano dalla nostra posizione geografica. Ammiriamo, assaggiamo e prepariamo piatti provenienti da tutto il mondo.



Nonostante ciò, in fondo, rimane sempre l’amore per la cucina del proprio paese, e proprio grazie alla tradizione e all’amore per il cibo che possiamo vantare piatti antichi ma tutt’oggi gustosi e ricercati.

Io quando viaggio in Italia cerco sempre di assaggiare la cucina romanesca. Ad esempio, a Roma e dintorni ho mangiato spesso piatti tipici come: la carbonara, l’amatriciana, la porchetta di Ariccia, gli straccetti alla Romana e non fatemi continuare! Altrimenti la lista non finisce più!

Tra i miei piatti preferiti, naturalmente ci sono i saltimbocca alla Romana.

In molti affermano che i saltimbocca siano di origine bresciana, ma grazie a un grande critico culinario Pellegrino Artusi, sappiamo che questo piatto, era preparato sin dalla fine dell’ottocento da una storica trattoria romana. La trattoria che servì per prima i saltimbocca era chiamata “Le Venete”.

Questa fu la prima trattoria a proporli, ma non l’ultima dato che ancora oggi, i saltimbocca alla romana vengono serviti nei migliori ristoranti e nelle migliori trattorie di Roma e provincia.

Saltimbocca alla Romana la ricetta passo passo

La ricetta dei Saltimbocca alla Romana è molto semplice, non necessità di grandi abilità culinarie, bisogna solo comprare gli ingredienti giusti e lasciarsi trasportare dalla passione per la cucina.

Per preparare degli ottimi saltimbocca alla romana, gli ingredienti necessari sono:

Saltimbocca alla romana

-Fettine di vitello ( io consiglio la Noce del vitello per ottenere dei saltimbocca alla romana che si sciolgono in bocca)

–Prosciutto crudo (anche qui il Parma è il migliore, ma potete optare anche per il nazionale)

-Vino Bianco

-Foglie di Salvia

–Burro

–Sale e pepe q.b

–Fecola di patate

Preparazione dei Saltimbocca alla Romana

Per realizzare questa gustosa ricetta, prendete le fettine di vitello, se non sono sottili potete decidere di batterle leggermente.

Le fettine di noce di vitello saranno sicuramente molto grandi, dunque tagliatele una volta a metà, preparate le fettine in fila, salate e pepate leggermente la carne, e procedete con il ripieno, inserite al loro interno una fettina di prosciutto crudo e la salvia fresca, una volta fatto ciò fissate il tutto con uno stuzzicadenti.

Una volta preparati tutti i saltimbocca che desiderate, mettete il burro in padella, lasciatelo sciogliere delicatamente senza bruciarlo, e mettete tutti i vostri saltimbocca nella padella. Lasciate rosolare bene ogni parte, mentre cuociono sfumate con un mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate terminare la cottura della carne.

Una volta cotti, prendete con una pinza da cucina i saltimbocca, e ad uno a uno metteteli su un piatto, nel frattempo accendete a fiamma bassa il sugo che è rimasto nella padella, mettete un mezzo cucchiaino di fecola di patate, e lasciate addensare per mezzo minuto, fatto ciò mettete la salsa che si è creata sopra i saltimbocca alla romana.

Vi ho fatto venire voglia di andare a Roma? Allora vi consiglio di scoprire anche il nostro articolo su cosa fare la sera a Roma 🙂

Ah…Buon Appetito 🙂

Summary
recipe image
Recipe Name
Saltimbocca alla Romana
Author Name
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Previous Castello di Limatola: una location da favola. Hotel, ristorante e sala eventi
Next Navi Costa Crociere itinerari e prezzo: alla scoperta del mondo!

12 Comments

  1. Giu 4, 2018
    Rispondi

    Anche mia mamma e credo anche nonna abbia un libro di Artusi da qualche parte, ma nel dubbio credo la costringerò ad acquistarlo perché mi hai davvero incuriosita! Una ricetta presentata in un modo insolito ma chiaro, complimenti!

    • Silvia Faenza
      Giu 4, 2018
      Rispondi

      Io l’ho comprato e sono rimasta soddisfatta ci sono davvero tantissime ricette regionali italiane. In fondo è sempre il libro di un gran maestro dell’arte culinaria del nostro paese 😀

  2. Giu 4, 2018
    Rispondi

    Non so se mia madre avesse quel libro di ricette, ma spesso mi cucinava i saltimbocca alla Romana quand’ero piccola. Adesso che sono diventata grande non me li cucina più nessuno. Ma grazie a questa ricetta mi è tornata la voglia di riassaggiarli. Non sembra neanche troppo difficile. Grazie del suggerimento.

  3. Li adoro, nonostante siano un piatto che non mangio spesso. Mi hai fatto tornare la voglia di mangiarli con le tue foto!

  4. Giu 4, 2018
    Rispondi

    Credo che mia suocera, originaria di Roma inserisca qualche variante ma non ne sono sicura. Occasione giusta per chiamarla e chiederle la ricetta!

  5. Giu 4, 2018
    Rispondi

    Ammetto che la cucina non sia il mio forte…ma ora grazie a questa e le tue altre ricette posso recuperare. 😉

  6. Giu 4, 2018
    Rispondi

    I piatti semplici della tradizione, sono sempre i migliori!
    Ci hai fatto venire voglia di saltimbocca!

  7. Giu 4, 2018
    Rispondi

    Mi hai fatto venire l’acquolina in bocca! Proverò la tua ricetta!

  8. Giu 4, 2018
    Rispondi

    Buonissimi. È tantissimo tempo che non ne mangio e forse questa è la scusa per farli.

  9. Giu 4, 2018
    Rispondi

    Adoro i saltimbocca alla romana ma di solito i secondi di carne non sono il mio forte. Questa ricetta però mi sembra particolare e saporita e soprattutto abbastanza facile. Farò un tentativo e vediamo cosa esce stavolta 🙂

  10. Giu 4, 2018
    Rispondi

    Non li ho mai assaggiati ma mi hai fatto venire voglia di farlo. Devo solo trovare chi me li cucina

  11. Giu 5, 2018
    Rispondi

    Pellegrino Artusi era un mio compaesano. da noi non esiste massaia senza uno dei suoi libri

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *