Dopo aver pensato a tante mete, a Novembre ho scelto di visitare Madrid. Devo dire che questa città mi ha lasciato esterrefatta sin dal mio arrivo.

Infatti, appena scesa dal taxi e arrivata in centro ho avvertito un’aria di gioia che mi avvolgeva. Forse dovuto alla tantissima gente che si riversava su Calle de Fuencarral o al sole che mi ha accolto insieme alla gentilezza delle persone del posto.

Qualunque sia il motivo, quando si arriva a Madrid ci si sente parte della città, non meri spettatori, ci si adatta immediatamente al loro modo di vivere e al loro modo di fare rilassato.

Insomma, non mi aspettavo di trovare un’aria così frizzante e sono felice di essere rimasta sorpresa da questa capitale europea che ha molto da offrire a tutti coloro che scelgono di visitarla. In questa guida oggi però voglio raccontarti cosa c’è da vedere a Madrid e quali sono le sue attrazioni principali.

Dunque scopriamo insieme cosa vedere a Madrid!

Cosa vedere a Madrid: i suoi quartieri

Madrid è una città che si suddivide in innumerevoli quartieri, in ognuno di questi si può respirare la vita madrilena e vedere le varie facce che contraddistinguono la città. Quindi la prima cosa che devi fare giunto in città per visitare Madrid è andare alla scoperta dei suoi bellissimi quartieri!

Tra i principali quartieri da vedere a Madrid ci sono:

cosa vedere a Madrid

Chueca

Chueca: questo è un quartiere davvero vivido che si trova nel centro di Madrid, ed è facilmente raggiungibile con la metro soffermandosi alla stazione Chueca. Il quartiere prende il nome dal compositore di Zarzuela Federico Chueca, ma è conosciuto principalmente per il suo essere popolare per la comunità LGBT spagnola.

Infatti, dal 2007 nel momento in cui ospitò l’Europride del 2007, questo quartiere ha visto sorgere innumerevoli locali, negozi e boutique completamente gay friendly. La cosa più bella di Chueca-anche in inverno- è il potersi sedere in uno dei bar o ristoranti con tavolini all’aperto, vedere le innumerevoli boutique e durante la sera frequentare i suoi pub e bar.

Malasaña: è un quartiere vicinissimo a Chueca, una delle cose che mi è piaciuta di più di questo barrio è Calle de Fuencarral una delle vie dello shopping di Madrid, questa presenta innumerevoli negozi di marchi internazionali, conosciuti in tutto il mondo.

Su Calle di Fuencarral dalle 10 di mattina sino a mezzanotte circa (d’inverno), si sente sempre un gran vociferare e si vedono persone che entrano e escono dai negozi e affollano la strada.

Durante la sera nel quartiere di Malasaña si possono ascoltare gli artisti di strada, cantanti lirici, suonatori di violino, complessi con violino, viola ecc…pronti a suonare melodie classiche. Oppure si possono trovare artisti pop  e contemporanei che suonano e cantano le loro canzoni e si pubblicizzano per un eventuale ingaggio.

Gran Via: quando si arriva a Gran Via si entra nel vivo dell’aria cittadina che vede un connubio tra gli enormi palazzi realizzati tra l’ottocento e il novecento, i negozi di alta classe, i fast food e i locali commerciali con marchi internazionali come il Primark a 5 piani. Tra cosa vedere a Madrid in questo quartiere poi c’è sicuramente il palazzo Metròpolis.

Questo edificio imponente è uno dei simboli di Madrid e si presenta architettonicamente elegante, basta vedere la sua bella cupola di ardesia nera, le decorazioni in oro e la bella vittoria alata.

Inoltre, da notare le coppie di colonne corinzie che “sostengono” il terzo piano, decorato con statue volte a rappresentare l’industria, le miniere, il commercio e l’agricoltura.

La Latina: infine, tra i quartieri da visitare a Madrid  c’è La Latina, questo è un quartiere o barrio (in spagnolo) vivace e ricca di vie che si snodano tra loro. In queste strade è possibile assistere la domenica mattina al divertente mercato del Rastro dove si può trovare realmente di tutto!

Inoltre, si ha la possibilità di scoprire anche tante bancarelle dedicate all’artigianato e all’antiquariato. La Latina però offre la possibilità anche di visitare la Basilica di San Francisco el Grande con i dipinti del famoso pittore il Goya, la Chiesa di San Pedro el Real e la sua torre moresca.

Questi sono solo alcuni dei quartieri della città, ma sicuramente sono tra quelli che mi hanno colpita di più e che secondo me bisogna assolutamente visitare quando si sceglie di andare a Madrid.

Madrid luoghi di interesse: le piazze della città

Tra le cose visitare a Madrid ci sono sicuramente le sue piazze. Sono molte le piazze che meritano una visita tra quelle che consiglio ci sono:

Cosa vedere a Madrid

Puerta del Sol

Puerta del Sol: la piazza più importante e famosa di Madrid. La sua fama è determinata innanzi tutto dal suo rappresentare il km 0 della rete stradale spagnola, ma non solo.

La piazza sin dalla nascita della città è stata il suo salotto culturale, amministrativo e commerciale, inoltre qui è possibile ammirare il famoso Orso con il Corbezzolo considerato in via non ufficiale il simbolo di Madrid, e la statua di Carlo III di Spagna.

Infine, se si raggiunge la piazza durante la notte di San Silvestro, si ha la possibilità di attendere l’arrivo della mezzanotte ascoltando i 12 rintocchi delle campanadas.

Questa piazza è sempre gremita sia durante il giorno sia di sera, però io sono riuscita a visitarla semi deserta, per farlo ho raggiunto la piazza alle 7,30 di mattina, quando la città è ancora assopita e in giro si trovano solo alcuni passanti che vanno a lavoro.

Cosa vedere a Madrid

Plaza Major

Plaza Major: a condividere la fama con Puerta del Sol c’è Plaza Major. Questa piazza si trova nel centro storico e si erge a rappresentanza di uno dei suoi quartieri più belli e caratteristici della città Los Austrias.

Il Barrio Los Austrias chiamato così per la dinastia degli Asburgo che governò la Spagna per ben due secoli, comprende i punti storici più importanti della città. La piazza oggi è circondata da edifici importanti e presenta tutt’intorno innumerevoli locali anche se dedicati principalmente ai turisti, infatti i menù sono molto variegati e non è strano trovare su questi piatti come la pasta o la pizza!

Nella piazza infine, tra le cose da vedere a Madrid a Plaza Major c’è la statua di Filippo III un’opera equestre realizzata dallo scultore italiano Giambologna e rifinita da Pietro Tacca nel 1616.

Plaza de Cibeles: Un’altra piazza che si trova nel centro storico di Madrid e la plaza de Cibeles. Questa si trova esattamente nell’intersezione di Calle de Alcalà con il paseo del Prado e Recoletos, e segna inoltre anche il limite tra i vari distretti come: Centro, Salamanca e Retiro.

La piazza è molto interessante per i suoi palazzi  e per l’omonima fontana che si trova nel centro di plaza Cibales scolpita dall’architetto Ventura Rodrìguez.

cosa vedere a Madrid

Plaza de España

Plaza de España:  La piazza di Spagna a Madrid è molto tranquilla e non circondata da edifici di interesse come Plaza de Cibeles o Plaza Mayor, questa però presenta un’interessante monumento dedicato a Miguel de Cervantes Saavedra scrittore spagnolo famoso per la stesura del romanzo Don Chischotte.

Infatti, il monumento presenta una scultura in pietra con Cervantes che sovrasta la scultura in bronzo di Sancho Panza sulla sella di un’asino e di Don Chichotte a cavallo. Inoltre si può notare la rappresentazione dell’amore di Don Chisciotte, nella scultura in pietra della contadina Aldonza Lorenzo e della sua amata immaginaria Dulcinea.

Madrid cose da vedere: una visita ai musei

cosa vedere a Madri

Museo del Prado

Madrid è una città che ha molto da offrire anche dal punto di vista artistico, infatti, da non perdere a Madrid ci sono anche diversi musei i più famosi sono: il Prado, il Reina Sofia e il Thyssen-Bornemisza.

Il museo del Prado: questo è uno dei più importanti della città, al suo interno è possibile vedere innumerevoli opere d’arte che vanno dai capolavori della scuola spagnola sino a quella fiamminga e poi italiana. Il Prado presenta una collezione molto ampia si contano infatti circa 8600 quadri è più di 700 sculture.

Il costo del biglietto per il Prado è di 30 euro a persona, per vedere tutte le collezioni ci vogliono più di 3 ore, il tempo però passa così velocemente che non ve ne accorgerete nemmeno.

Museo Reina Sofia: il museo d’arte moderna intitolato alla regina Sofia presenta come attrazione principale la famosa Guernica di Pablo Picasso. Al suo interno però è possibile visionare altre opere di inestimabile valore come ad esempio i quadri di Goya, Mirò, Gonzalez, Roy Lichtestein, Rebull, Magritte ecc…

Museo Thyssen-Bornemisza: poco distante dal museo del Prado sempre nel quartiere del “Paseo dell’Arte” si trova il Thyssen Bornemisza.

Questo museo con tutta la sua pinacoteca è stato acquistato dal governo spagnolo a luglio del 1993, all’interno della sua collezione inizialmente si trovavano diversi pezzi d’arte rinascimentale, medievale e barocca che poi però sono stati trasferiti a Barcellona al MNAC.

Attualmente le opere che si trovano nel museo Thyssen-Bornemisza sono circa 800 e vanno da quelle rinascimentali sino a quelle dedicate alla pittura moderno. L’apparato pittorico porta il nome del magnate tedesco/ungherese Thyssen Bornemisza e arrivarono in spagna grazie al matrimonio del barone con una donna spagnola.

Cosa vedere a Madrid: attrazioni da non perdere

Cosa visitare a Madrid? Le attrazioni di questa città sono davvero tantissime! Oltre a quelle già citate ci sono altri luoghi che vi porteranno alla mia stessa conclusione ossia: che vale davvero la pena visitare Madrid!

Tra gli altri punti d’interesse da non perdere troviamo:

Cattedrale dell’Almudena

cosa vedere a Madrid

Cattedrale dell’Almudena

La Cattedrale dell’Almudena di Madrid ha visto una storia travagliata, infatti dal suo progetto iniziale sino alla vera e propria realizzazione trascorsero ben 200 anni, questa infatti venne completata nel 1993, anno in cui aprì le porte ai fedeli e vide la consacrazione da parte di Papa Giovanni Paolo II.

Dati i secoli passati per riuscire a realizzare la cattedrale, questa al suo interno vede tanti stili architettonici differenti si passa infatti dallo stile neoromanico della sua cripta sino a quello neogotico degli interni della cattedrale, inoltre si possono notare anche i dettagli neoclassici e lo stile barocco nella zona esterna della cupola che si pone in contrasto con il gotico dell’interno della cupola.

All’interno della cattedrale è possibile ammirare anche la statua della Madonna dell’Almudena, ma anche diversi quadri, statue e una rappresentazione della via Crucis realizzata in stile neogotico.

Parco del Buen Retiro

Uno dei posti più belli di Madrid è il Parco del Buen Retiro. Questo parco è stato aperto al pubblico nel 1868 dopo la rivoluzione, quando i giardini divennero proprietà del Municipio.

Entrando nel parco, ci si allontana dalla città e si entra in un luogo naturale che però offre molte attrazioni interne. La prima cosa da vedere è sicuramente il lago, su questo è possibile navigare con le barche a noleggio disponibili per tutti i turisti che vogliono rilassarsi tra le sue acque.

Sul lago si affaccia anche un’imponente monumento dedicato a re Alfonso XII e inaugurato negli anni venti del novecento. Il parco però presenta anche altri luoghi da non perdere come ad esempio il Palazzo di Cristallo che venne costruito nel 1887 per ospitare un’esposizione dedicata alle specie botaniche delle Filippine.

Al momento, il palazzo di Cristallo è vuoto, a meno che non vi siano esposizioni temporanee che occupano la zona interna. Infine, tra le attrazioni del parco ci sono: il Palazzo di Velazquez, la fontana dell’Angelo Caduto, il Bosco degli Scomparsi e la Rosaleda.

Palazzo Reale di Madrid

Arrivando al Palazzo Reale di Madrid si ha la possibilità di addentrarsi in una location in grado di far sentire l’imponenza della monarchia spagnola. Il Palazzo attuale sorge sulle antiche rovine della residenza reale che venne distrutta in un incidente la notte di Natale durante il 1734. Dopo la sua ricostruzione, il nuovo palazzo venne costruito ispirandosi a quello del Louvre di Parigi, il complesso presenta delle linee architettoniche del tardo barocco italiano.

cosa vedere a Madrid

Castello di Madrid

Questo si estende su una superficie molto ampia pari a 135 mila metri quadrati-infatti, questo è considerato il palazzo reale più grande d’Europa-al suo interno di possono vedere diverse opere d’arte, quadri e naturalmente la vecchia sala del trono.

Tra le collezioni di valore troviamo alcuni strumenti a corda firmati da Stradivari, dipinti sui tappeti, dipinti ad olio che rappresentano la famiglia reale spagnola, e gli appartamenti del re e della regina.

La visita al Palazzo reale ha un costo di 10 euro a persona senza guida, con la guida il costo è di 15 euro a persona.

Tempio di Debod

Il tempio di Debod è un’opera d’arte dell’antico Egitto, regalato alla Spagna nel 1968. Infatti, l’Egitto in risposta all’aiuto della Spagna in risposta all’appello lanciato a livello dell’Unesco per il salvataggio dei templi della Nubia, regalò il Tempio di Debod agli spagnoli, che successivamente hanno scelto di posizionarlo a Madrid per dare a tutti la possibilità di visitarlo liberamente e gratuitamente.

Il tempio è molto suggestivo, specie durante la sera, questo presenta un nucleo antico eretto sotto il faraone Tolomeo IV e decorato dal re nubiano Adijalamani di Meroe tra il 200 e il 180 avanti Cristo.

Il tempio è dedicato a Amon di Debod e Iside, e prevede diverse decorazioni e costruzioni alcune di epoca tolemaica e altre invece risalenti al periodo romano imperiale.

Stadio Santiago Bernabeu

cosa vedere a Madrid

Stadio Santiago Bernabeu

Infine, da non perdere troviamo lo stadio Santiago Bernabeu, questo è un’impianto di proprietà della squadra spagnola del Real Madrid. Lo stadio è stato inaugurato nel 1947, inizialmente questo prese il nome di nuovo stadio Chamartin, ma il 4 gennaio del 1955 cambiò nome in onore del presidente Santiago Bernabéu.

Se siete degli amanti dello sport, questo è un’attrazione da non perdere a Madrid. Io devo dire che mi sono divertita moltissimo a visitarlo, ad andare sugli spalti e poi ho potuto sedermi nei posti dedicati ai giocatori e all’allenatore del Real Madrid a bordo campo!

Il costo del biglietto è di 25 euro a persona e si può fare un tour nello stadio e poi nel museo dedicato alla storia del club e alla conservazione delle sue coppe.

Adesso che sapete cosa vedere a Madrid, vi auguro buon viaggio alla scoperta di questa bellissima capitale!

Alla prossima, 

Silvia

Summary
Cosa vedere a Madrid: alla scoperta della capitale della Spagna!
Article Name
Cosa vedere a Madrid: alla scoperta della capitale della Spagna!
Description
Cosa vedere a Madrid? Scopri insieme a me i luoghi più belli e le attrazioni principali offerte dalla capitale della Spagna!
Author