Cosa vedere a Ferrara? 10 attrazioni da non perdere nella città degli Este


cosa vedere a Ferrara

Ferrara è una città emiliana che permette a chi s’immerge tra le sue vie di scoprire alcune delle testimonianze storiche e artistiche più importanti della famiglia degli Este, una delle più potenti d’Europa, nota per la loro dedizione proprio all’arte e alla bellezza estetica.

A Ferrara i luoghi d’interesse non mancano di certo, le sue caratteristiche e peculiarità storiche la rendono unica nel suo genere, grazie al dominio della famiglia d’Este che ha donato a questa palazzi, castelli, affreschi, dipinti, quadri, statue ed edifici che impreziosiscono le sue vie.

Per visitare Ferrara al meglio, il consiglio è di girarla in bicicletta! Questa infatti, prende in nome di “città delle biciclette” perché i suoi cittadini, specie nel centro storico, usano pochissimo l’auto e utilizzano tantissimo le biciclette anche per andare a lavorare e per girare nelle vie della città. Sei curioso di visitare Ferrara? Questa allora è la guida che fa per te, scopri cosa vedere a Ferrara e quali sono le principali attrazioni turistiche.


Dove dormire e soggiornare a Ferrara

Prima di portarti a scoprire cosa vedere a Ferrara, ecco alcuni suggerimenti su dove soggiornare!

Ferrara è una città aperta al turismo, infatti è possibile trovare diversi hotel e B&B dove soggiornare. Scegliendo una struttura in centro è possibile vivere appieno l’atmosfera cittadina all’interno delle sue mure, affittare una bicicletta e girare la città. Fuori Ferrara, nelle zone limitrofe è possibile anche soggiornare in un agriturismo, riposarti, e dormire in una struttura immersa nella natura. Se invece vuoi scoprire non solo la città ma anche il resto dell’Emilia, ti consiglio di affittare una casa a Ferrara, così potrai liberamente organizzare le tue ferie e i tuoi spostamenti, ottenendo anche un prezzo minore rispetto a quello proposti dagli hotel se si vuole alloggiare per molti giorni.

Cosa vedere a Ferrara: 10 attrazioni da non perdere!

Le cose da vedere a Ferrara sono diverse, in questo elenco voglio consigliarti quali sono le 10 principali attrazioni offerte da questa bellissima città! Come ti ho consigliato all’inizio, per riuscire a respirare al meglio l’area cittadina, devi visitarla a piedi o in bici, in questo modo potrai realmente immergerti nella sua storia e tra le sue bellezze architettoniche.

1. Castello Estense

cosa vedere a Ferrara

Il Castello Estense è stato costruito nel 1385 dalla famiglia Este. La prima pietra del castello venne posata il 29 settembre, il giorno di San Michele per riuscire a ottenere la protezione del santo. L’opera venne realizzata dall’architetto Bartolino di Novara, famoso per aver supervisionato e creato il progetto del castello di Mantova e prima ancora quello di Pavia. Gli esterni del castello estense hanno fattezze architettoniche tipiche dell’epoca, infatti anche se negli anni ci sono state delle restaurazione è rimasto intatto l’assetto originale e il suo aspetto medioevale. Al suo interno, a partire dal basso sino al primo piano nobiliare è possibile ammirare diverse stanze, tra le più belle ci sono: le cucine ducali, le prigioni, la sala del cordolo, il giardino pensile (Loggia degli aranci), il camerino dei baccanali, la cappella ducale, la sala dell’Aurora, la Saletta e il Salone dei Giochi, la Sala di Ettore e Andromaca, la sala degli stemmi e quella dei comuni.

2. Palazzo dei diamanti

cosa vedere a Ferrara

Sicuramente tra cosa vedere a Ferrara, dopo il castello estense, non può mancare il Palazzo dei Diamanti. Il palazzo rappresenta una delle opere architettoniche più celebri della città e del periodo rinascimentale italiano. Il Palazzo si trova nel famoso Quadrivio degli Angeli al centro dell’Addizione Erculea. Il Palazzo dei Diamanti a Ferrara è stato progettato per conto di Sigismondo d’Este, dall’architetto Biagio. La caratteristica principale di questo è la sua struttura a forma di diamante, creata con ben 8500 blocchi di marmo bianco con venature rosa che danno vari effetti prospettici.

3. Palazzo Schifanoia

Un altro luogo che merita una visita a Ferrara è il Palazzo Schifanoia. Questo palazzo è stato costruito verso la fine del trecento (1385) e il suo nome deriva appunto da “schifare la noia”, tant’è che la sua funzione principale era dedicata allo svago e al riposo della corte estense. Il palazzo è stato eretto su ordine di Alberto V d’Este, invece il Borso d’Este scelse successivamente di ampliarlo. All’interno del percorso museale è possibile vedere l’area trecentesca del palazzo con le sue collezioni pittoriche, i bronzi, gli avori e le ceramiche graffite. Dopo quelle del ‘300, le sale del quattordicesimo e quindicesimo secolo presentano collezioni di medaglie e monete antiche create. Le medaglie sono state create da vari artisti del ‘400 e rappresentano una commemorazione dei componenti della famiglia d’Este.

4. Via delle Volte

Via delle Volte

Via delle Volte si trova proprio nel centro medievale di Ferrara, questa inizia da corso Porto Reno e poi si conclude in via Giuoco del Pallone. Camminando su questa via è possibile vedere gli archi caratteristici del tredicesimo e quattordicesimo secolo. Questa via in tempi lontani era nota come “via delle prostitute”, oggi invece è una via restaurata che riporta indietro nel tempo.

5. Museo Archeologico Nazionale di Ferrara

Il museo archeologico nazionale di Ferrara nel palazzo Costabili, permette non solo di scoprire questa magnifica struttura ma anche vari manufatti risalenti alla città etrusca di Spina. Il percorso espositivo del Museo Archeologico di Ferrara è organizzato su due piani, al primo piano è possibile vedere le sale dedicate a Spina. Mentre al secondo piano sono esposti corredi dedicati alle necropoli, pezzi pregiati come le ceramiche a figure rosse, le pitture, e vari componenti dell’arte greca durante il periodo etrusco.

6. Cattedrale di Ferrara

cosa vedere a Ferrara

La cattedrale di Ferrara intitolata a San Giorgio Martire è il principale luogo di culto di Ferrara. Questa sorge nel centro della città dinanzi al Palazzo Comunale vicino a Piazza delle Erbe, poco distante dal Castello Estense. La cattedrale non è più una chiesa parrocchiale, ma è sede di celebrazioni importanti come funerali solenni, pontificali, ordinazioni e durante la primavera al suo interno viene fatta la benedizione dei palii, per il Palio di Ferrara. All’interno della Cattedrale è possibile vedere innumerevoli opere pittoriche e sculture, inoltre qui si trova anche la tomba di Papa Urbano III.

7. Palazzo Municipale

Il Palazzo Municipale è stato sino al XVI secolo la residenza ducale degli Este, oggi invece è sede del Comune di Ferrara. La struttura esterna e le sale interne ricordano ancora i signori d’Este, molto interessante anche il Cortile Ducale (ossia Piazza del Municipio) da dove è possibile ammirare le finestre realizzate in marmo degli appartamenti estensi.

8. Monastero di Sant’Antonio in Polesine

Il monastero di Sant’Antonio in Polesine è retto dalle monache dell’Ordine di San Benedetto, fondato dagli agostiniani durante l’alto medioevo, il monastero venne affidato nel 1297 alle monache benedettine di beata Beatrice II d’Este. Il monastero d’allora fu patrocinato dagli Estensi. La chiesa dal punto di vista esterno prevede un’architettura in stile barocco, mentre all’interno è possibile ammirare diversi affreschi. L’affresco del soffitto rappresenta la Madonna con Bambino, il Padre Eterno, San Benedetto e Sant’Antonio Abate. Nella chiesa ci sono altre tre cappelle affrescate, due di scuola giottesca ossia le Storie dell’Infanzia di Gesù e le Storie della Passione, mentre quella centrale ha degli affreschi di vari stili.

9. Corso Ercole I d’Este

Una via rinascimentale che merita d’essere percorsa a Ferrara e Corso Ercole I d’Este, questa fa parte di largo Castello e raggiunge le mura della città arrivando ai rampari di Belvedere e alla Porta degli Angeli. Percorrendo questa via è possibile scoprire i palazzi rinascimentali appartenuti alle famiglie estensi e ai nobili ferraresi. Tra i più belli da vedere troviamo palazzi Trotti Mosti Estense, Gulinelli e Giordani. Molto bello anche il palazzo Turchi di Bagno, il Prosperi Sacrati e il già citato palazzo dei Diamanti.

Parco Massari

Infine, se sei alla ricerca di un po’ di verde allora devi assolutamente visitare il parco Massari. Questo parco pubblico si trova all’interno delle mura cittadine e al suo interno è possibile scoprire una grande varietà di alberi come i ginkgo biloba, la farnia, la paulownia, e i cedri monumentali che arrivano dal Libano.

Ora che sai cosa vedere a Ferrara non ti resta che partire!

Alla prossima,

Silvia

Summary
Cosa vedere a Ferrara? 10 attrazioni da non perdere nella città degli Este
Article Name
Cosa vedere a Ferrara? 10 attrazioni da non perdere nella città degli Este
Description
Cosa vedere a Ferrare? Scopri la bellezza della città d'Este, ricca di palazzi e vie medievali e rinascimentali.
Author
Previous Parlamento di Budapest (Palazzo del parlamento Ungherese): storia, cosa vedere e tour.
Next Castello di Gradara: la location dell'amore dantesco di Paolo e Francesca

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *