Acropoli di Atene templi, come raggiungerla e i costi della visita.


acropoli di atene

E’ lì da migliaia di anni, il simbolo inconfondibile della eterna capitale della Grecia, Atene. Una collina sulla quale maestose si elevano costruzioni che hanno visto passare i secoli.


L’Acropoli, la parte più alta, la parte più sacra, è la prima attrazione turistica di una città che già offre moltissimo ai visitatori di tutto il mondo.

In greco, la parola “acropolis” indicava il punto più elevato oppure una fortificazione, e si ritrova un po’ in tutte le testimonianze dell’Antica Grecia. Quella di Atene è la più famosa.

Acropoli: templi e caratteristiche

acropoli di Atene

Situata in cima a un colle alto 156 metri, l’Acropoli ha una larghezza di 140 metri e una lunghezza di 280, ed è circondata da mura rinforzate, o di quel che resta di esse.

Una lunga strada, chiamata Peripatos, ripercorre il percorso di quelle mura e collega i vari edifici presenti sul posto cioè: i templi, nella parte centrale, gli odèo (piccoli teatri dedicati alla musica), i santuari e il teatro delle rappresentazioni verso l’esterno.

Il tempio più imponente e il più conosciuto è sicuramente il Parthenon (il Partenone), dedicato alla dea Atena e costruito nel V secolo avanti Cristo.

Dopo alcune distruzioni e ricostruzioni in era antica si è salvato da ulteriori danni o guerre moderne perché riutilizzato nel tempo, dopo la caduta dei Greci, anche come chiesa. Nonostante questo sia l’edificio più completo dell’Acropoli, molti dei pezzi del frontone originale e altre parti del Partenone sono conservati al British Museum a Londra.

acropoli di Atene

Nelle vicinanze del Partenone sorgono le fondamenta del Tempio Antico di Atena Poliàs (500 avanti Cristo) e il tempio di Atena Nike, dalla forma semplice e squadrata.

Alcuni santuari collegano la zona dei templi a quella dei teatri: Santuario di Asclepio, Santuario di Artemide e Santuari di Afrodite.

A contorno di tutto questo, le grotte di Apollo e Zeus Olimpo e la Fonte Micenea. Questi sono solo alcuni degli edifici che permettono di rendere l’acropoli una delle più grandi testimonianze dell’antica cultura greca.

Come si arriva all’Acropoli di Atene

Si arriva in aereo, con voli diretti dall’Italia, all’aeroporto di Atene, oppure anche in traghetto dalla Puglia fino al porto di Patrasso e da lì con gli autobus o con autonoleggio (i treni sono lenti e spesso in ritardo!) si arriva ad Atene.

Una volta in città, per raggiungere la sua parte alta si può prendere la comoda metropolitana (linea M2) fermata Acropoli oppure fermata Thissio (con linea M1) . Una volta sull’Acropoli, ovviamente, ci si muove a piedi per ammirare le rovine con calma e attenzione.

Orari e biglietti dell’Acropoli di Atene

L’acropoli di Atene è un un museo all’aria aperta, ma la visita si paga.

Il biglietto intero per un adulto si aggira sulle 20 Euro (variazioni possibili nel tempo) e il ridotto costa 10 Euro.

C’è la possibilità di fare un biglietto cumulativo di 30 Euro (ridotto 15) per l’ingresso a più monumenti nel corso di cinque giorni.

Gli orari sono tutti i giorni dalle 8 alle 17 (Acropoli Ovest), dalle 8 alle 15…con prolungamento particolare di martedì e domenica alle 19:30, per l’Acropoli Sud.

Il sito prevede l’ingresso gratuito tutte le prime domeniche dei mesi invernali e nei giorni 6 marzo, 18 aprile, 18 maggio, ultimo fine settimana di settembre e 28 ottobre.

Summary
Acropoli di Atene templi, come raggiungerla e i costi della visita.
Article Name
Acropoli di Atene templi, come raggiungerla e i costi della visita.
Description
Acropoli di Atene è meravigliosa, questo è un luogo unico che si può ammirare raggiungendo la capitale della Grecia. Scopri di più! 🙂
Previous La Biblioteca Nazionale di Roma: come visitarla e perché?
Next Curiosità su Dublino: alla scoperta dei segreti della capitale irlandese

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *